Logo Università degli Studi di Milano



 
 

Unità di ricerca coordinata dal prof. Marco De Amici  

Personale strutturato: Prof. Marco De Amici, Dott.ssa Clelia Dallanoce, Prof. Giovanni Grazioso

Collaboratori alla ricerca: Dott.ssa Maria Chiara Pismataro

Il gruppo di ricerca possiede competenze scientifiche nel campo della chimica farmaceutica, della chimica organica di sintesi e della modellistica molecolare. Le principali linee di ricerca attualmente sviluppate sono le seguenti.

1) Progettazione, sintesi e relazioni struttura/attività di piccole molecole e peptidi ad azione selettiva su specifici recettori nicotinici neuronali dell’acetilcolina
I derivati oggetto di studio sono nuovi composti eterociclici (ottenuti principalmente mediante processi periciclici e/o reazioni di cross-coupling quali passaggi chiave) o peptidi modificati correlati a tossine naturali. La progettazione dei derivati bersaglio si avvale dell’applicazione di tecniche avanzate di modellistica molecolare. Questa linea di ricerca si ripropone di scoprire nuove entità molecolari in grado di interagire con specifiche popolazioni di recettori nicotinici neuronali, che possono configurarsi come derivati utili per l’intervento terapeutico nelle patologie centrali, nella dipendenza da nicotina, nel dolore e nell’infiammazione.

2) Progettazione, sintesi e relazioni struttura/attività di modulatori allosterici dei recettori muscarinici dell’acetilcolina
I risultati salienti ottenuti in questo ambito sono collegati alla scoperta di sali quaternari di bisammonio alcani in grado di interagire simultaneamente con il sito di legame ortosterico ed allosterico del sottotipo recettoriale M2 dei recettori muscarinici. Lo studio approfondito del profilo farmacologico ha posto in evidenza per alcuni di tali ligandi muscarinici bitopici la capacità di modulare l’efficacia recettoriale accanto all’attivazione selettiva delle vie di trasduzione intracellulare.

3) Progettazione, sintesi e valutazione biologica di composti bifunzionali
Sono stati progettati, sintetizzati e saggiati gruppi differenti di potenziali ligandi bifunzionali, cioè composti il cui scheletro molecolare è caratterizzato da elementi farmacoforici in grado di promuovere l’interazione sia con sottotipi di recettori nicotinici che con sottotipi di recettori dopaminergici. Questo progetto di ricerca ha lo scopo di sviluppare nuovi ligandi dotati di proprietà neuroprotettive e neurotrofiche e di scoprire nuovi tool farmacologici per il trattamento della dipendenza da nicotina o del morbo di Parkinson.

L’attività di ricerca nell’ambito della chimica computazionale e della progettazione di farmaci assistita da metodi teorici è focalizzata sull’impiego dei seguenti approcci.
a) Sviluppo e applicazione di tecniche computazionali in grado di predire le energie libere di binding e di solvatazione (studi di metadinamica e applicazione del metodo MM-PBSA all’indagine dei complessi ligando-proteina) di nuove molecole che interagiscono con sistemi biologici.
b) Comprensione del docking di famiglie di ligandi a livello dei siti di riconoscimento molecolare delle macromolecole.
c) Studio delle proprietà conformazionali ed energetiche di piccole molecole.

Cooperazioni scientifiche
Nell’ambito delle tematiche scientifiche sopra descritte, il gruppo di ricerca collabora con ricercatori appartenenti alle seguenti strutture scientifiche internazionali e nazionali: Pharmacology and Toxicology Section, Institute of Pharmacy and Molecular, Cellular and Pharmacobiology Section, Institute of Pharmaceutical Biology (Università di Bonn);  Department of Pharmaceutical Chemistry, Institute of Pharmacy and Department of Pharmacology and Toxicology (Università di Wűrzburg); School of Chemistry (Università di Bristol); Istituto Mario Negri (Milano); Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) di Milano, le sedi universitarie di Milano, Modena and Reggio Emilia, Parma, Brescia, Firenze, Bologna, Genova e Roma.

Torna ad inizio pagina