Logo Università degli Studi di Milano



 
 

Unità di ricerca coordinata dal Prof. Veniero Gambaro  

Componenti: Dott.ssa Lucia S. M. Dell'Acqua, Dott.ssa Gabriella Roda, Sig. Sebastiano Arnoldi, Dott.ssa Eleonora Casagni, Dott.ssa Fiorenza Farè, Dott. Giacomo Luca Visconti.

Collaboratori alla ricerca: Dott.ssa Chiara Rusconi, Dott.ssa Martina Bava.

Di particolare rilievo per l’attività di ricerca del gruppo è lo studio, lo sviluppo e l’applicazione di strategie analitiche da adottare nell’analisi chimico-tossicologica sia su materiale non biologico che biologico. Vengono condotti studi anche nel campo dell’analisi dei farmaci, con la messa a punto di metodi per il dosaggio di sostanze di interesse farmaceutico, sia in forme farmaceutiche complesse che in prodotti di tipo alimentare, in integratori e cosmetici. Il Laboratorio è inoltre interessato alla messa a punto di metodiche analitiche per la determinazione dei polifenoli contenuti in estratti di semi d’uva in collaborazione con l’Officina Farmaceutica Farmalabor, nell’ambito di un progetto finanziato dalla regione Puglia e in estratti di semi di canapa in collaborazione con il Dipartimento di Chimica Organica ed Industriale nell’ambito del progetto VELICA finanziato dalla Regione Lombardia.

Vengono utilizzate le principali tecniche analitiche cromatografiche a partire dalla cromatografia su strato sottile (TLC) e tecniche strumentali quali l’analisi gas-cromatografica capillare (GC), abbinata a detector FID, NPD e ECD ed a detector di massa a quadrupolo, a trappola ionica, utilizzando sistemi di ionizzazione sia in impatto elettronico (EI) che a ionizzazione chimica (IC) e a tempo di volo (MS-TOF). Particolare importanza viene data allo studio dei composti organici volatili (VOC) con l’applicazione di strumenti che sfruttano la tecnica dello spazio di testa (head space HS) in particolare GC/HS-MS con auto-campionatori per lo spazio di testa statico (HS), dinamico (DHS) e “purge and trap”. Il Laboratorio è dotato inoltre di strumenti per l’analisi in cromatografia liquida (LC) con detector UV/Vis, DAD, e a triplo quadrupolo (LC/MS-MS).

Il Laboratorio mantiene un sistema di gestione della qualità che è conforme alla norma UNI EN ISO 9001:2008 ed è inserito fra i collaboratori del Dipartimento Politiche Antidroga.

Le tematiche di ricerca più significative possono essere così schematizzate:

1) Analisi chimico-tossicologica su materiale non biologico
Sviluppo di metodi analitici con rilievo di sostanze stupefacenti nella “droga da strada”. In particolare il Laboratorio di Chimica Tossicologica è convenzionato con il Tribunale di Busto Arsizio ed analizza tutto il materiale sequestrato dalla Guardia di Finanza all’aeroporto di Malpensa; il laboratorio collabora con i principali Tribunali della Lombardia, in primis con il Tribunale di Milano.

2) Studio di nuove sostanze stupefacenti presenti sul mercato clandestino
Il laboratorio si occupa dello studio e della caratterizzazione di nuove sostanze stupefacenti immesse illegalmente sul mercato. In questo ambito è stato finanziato un progetto PRIN 2009 dal titolo “Alchilamminoindoli e cicloesilfenoli come smart drugs: caratterizzazione analitica e determinazione analitica in matrici biologiche e non biologiche”. Si effettuano inoltre studi su particolari materiali come i funghi allucinogeni in collaborazione con la Facoltà di Agraria.

3) Analisi di medicinali e di farmaci
Sviluppo di metodi per l’analisi di principi attivi con lo scopo di stabilire impurezze di sintesi eventualmente presenti e per il controllo della stabilità delle preparazioni farmaceutiche, al fine di valutare sia il farmaco che eventuali prodotti di degradazione. Sono stati inoltre messi a punto metodi per l’analisi e lo studio della stabilità di preparazioni galeniche, cosmetiche ed alimentari.

4) Analisi di composti organici volatili (VOC)
Si applicano tecniche in spazio di testa sia statico (HS) che dinamico (DHS) in GC/FID e in GC/MS per il controllo di sostanze volatili sia su materiale non biologico (determinazione dei solventi residui nei farmaci, analisi del materiale sequestrato) sia su materiale biologico nei casi di sospetto avvelenamento da VOC e per il rilievo dell’alcolemia.

5) Analisi chimico-tossicologica su materiale biologico
Sviluppo di metodi estrattivi e di analisi da applicare su campioni (sangue, urina, bile, matrici pilifere, tessuti) prelevati in sede autoptica nell’ambito della Tossicologia Analitica post-mortem per la determinazione della causa di morte ai fini forensi;

Sviluppo di metodi da applicare alla Tossicologia Analitica comportamentale, in accordo con l’articolo 186 e 187 del Codice della Strada e del D.P.R. T.U. 309/1990 riguardante le mansioni a rischio, per l’analisi di fluidi biologici e matrici cheratiniche, con il fine di evidenziare la presenza di sostanze xenobiotiche. Inoltre il Laboratorio è convenzionato con il Centro Diagnostico Italiano (CDI) Via Saint Bon 20, Milano e con il Laboratorio Toma Advanced Biomedical Assays Spa Via Francesco Ferrer, 25 Busto Arsizio, allo scopo di fornire una consulenza scientifica per lo svolgimento di analisi su materiale biologico presso i reparti di Tossicologia dei suddetti Laboratori.

Il Laboratorio è inoltre convenzionato con l’ospedale Buzzi per il rilievo nei fluidi biologici di sostanze indicative di stati di alterazione metabolica.

 

 

 

 

 

 

 

Torna ad inizio pagina