Logo Università degli Studi di Milano



 
 

Unità di ricerca coordinata dal Prof. Carlo De Micheli  

Componenti: Prof. Carlo De Micheli,Prof.ssa Paola Conti, Dott. Andrea Pinto, Dr.ssa Lucia Tamborini

Collaboratori alla ricerca: Dott.ssa Roberta Ettari, Dott.ssa Federica Mastronardi

Il gruppo ha competenze chimico-farmaceutiche, chimico-sintetiche e analitiche che concorrono allo sviluppo delle seguenti tematiche di ricerca:

1) Progettazione e sintesi di nuovi amminoacidi non naturali biologicamente attivi.
Il gruppo di ricerca è specializzato nella progettazione, sintesi e studio delle relazioni struttura-attività di analoghi a ridotta libertà conformazionale di amminoacidi endogeni (glutammato, aspartato, GABA e glutammina).
Le principali linee di ricerca attualmente in corso sono:
a) Nuovi ligandi dei recettori del GABA e del Glutammato quali agenti anticonvulsivanti e neuroprotettivi.
b) Ligandi PET per l’imaging del sistema nervoso centrale
c) Inibitori dei trasportatori degli amminoacidi eccitatori (EAAT), quale nuovo potenziale approccio al trattamento dell’ischemia cerebrale.
d) Inibitori di enzimi glutammina-dipendenti che svolgono un ruolo chiave nella biosintesi di amminoacidi e nucleotidi.

2) Progettazione di inibitori enzimatici covalenti
Nell’ambito di un progetto finalizzato alla ricerca di nuovi agenti chemioterapici per il trattamento di malattie parassitarie quali la tripanosomiasi africana, la malaria e la leishmaniosi, vengono sviluppati inibitori enzimatici covalenti in grado di inattivare, in maniera selettiva, enzimi chiave per la replicazione e per la per la sopravvivenza del parassita nell’ospite umano.

3) Sviluppo di metodologie sintetiche innovative
Il gruppo di ricerca studia lo sviluppo di metodologie sintetiche basate sulla moderna tecnologia della flow chemistry. L’impiego combinato di procedure in continuo altamente automatizzate e di reattivi, catalizzatori e scavengers supportati su polimero, consente la messa a punto di sequenze sintetiche anche complesse. L’applicazione della tecnica ha il vantaggio di contenere significativamente i tempi e i costi di reazione e di ridurre l’impatto ambientale. La suddetta metodologia di sintesi viene anche applicata alla risoluzione cinetica di substrati chirali utlizzando biocatalizzatori (enzimi supportati su polimero o cellule intere).

 4) Applicazione di metodologie analitiche avanzate
Il gruppo di ricerca studia l'utilizzo di tecniche cromatografiche per la determinazione della composizione enantiomerica di ligandi chirali e per la separazione su scala preparativa di singoli enantiomeri da miscele racemiche.

 

Collaborazioni Nazionali ed Internazionali
Per la realizzazione di tali progetti il gruppo si avvale della collaborazione con strutture scientifiche nazionali ed internazionali: Department of Drug Design and Pharmacology – University of Copenhagen, Johns Hopkins University, Cornell University, Glasgow Biomedical Research Centre, Istituto Mario Negri, le sedi universitarie di Milano, Messina, Pavia, Parma, Modena, Napoli e Siena.

Torna ad inizio pagina